25Set
By: Daniela Damonte Acceso: settembre 25, 2016 In: consigli, News Comments: 0

Le letture portfolio sono un momento utilissimo per mostrare il proprio lavoro e per trarre utili consigli su come poterlo migliorare. Se si ha un valido lavoro, la lettura portfolio può essere anche il punto di partenza di una buona collaborazione professionale, magari con un qualche studio fotografico, magazine, rivista o giornale che possa pubblicare le vostre fotografie.

La modalità in cui si svolgono gli incontri è sempre più o meno simile, ed assomiglia ad una sorta di speed-dating. Ogni “lettore professionista”, che può essere un produttore d’arte, un photo editor, un direttore creativo, un direttore artistico, un gallerista o anche un fotografo professionista, ha a disposizione una propria postazione e un’agenda personale che verrà riempita con i vari appuntamenti. I fotografi partecipanti si alterneranno quindi nell’arco della giornata mostrando i propri lavori. Ognuno ha di solito a disposizione un tempo piuttosto breve che va dai 10 ai 20 minuti.

Se non hai mai partecipato ad una lettura portfolio, eccoti qui alcuni consigli utili affrontare al meglio questo incontro e per ottenere il massimo dal tempo a tua disposizione.

COSA FARE

  • Prepara in anticipo una presentazione del tuo lavoro. Fai che sia: chiara, concisa e che possa incuriosire il “lettore”. Non indugiare in mille particolari. Hai solo 15-20 minuti per mostrare il tuo lavoro!
  • Pensa alle domande che vorresti porre in merito al tuo lavoro.
  • Stabilisci l’obiettivo dei tuoi incontri e comunicalo al tuo interlocutore. Sei interessato/a a dei consigli sull’editing? O sulla composizione degli scatti? Sulla forza della storia? Aiuta il “lettore” ad aiutarti.
  • Considerate la lettura portfolio come un modo ed un momento per costruire un rapporto. Da cosa nasce cosa!
  • Non commentare ogni singola foto raccontando tutti i dettagli di come e quando l’hai scattata. Lascia che le foto parlino da sole!
  • Informati in anticipo su chi è la persone con cui vai a parlare. In questo modo potrai calibrare meglio il tuo incontro.
  • Mostra lavori con un editing definitivo. Non presentare centinaia di fotografia senza un criterio e/o un ordine.
  • Porta con te un numero adeguato di bigliettini da visita da lasciare ai tuoi interlocutori.
  • Se ti viene richiesto, invia a breve giro di posta il materiale in una mail contenente un pdf con il tuo lavoro, una breve sinossi e tutte le didascalie.

COSA NON FARE

  • Non basta stare lì in silenzio. Bisogna trovare il giusto equilibrio tra chiacchiere e pause per dare ai revisori l’opportunità di porre alcune domande.
  • Non dimenticarti di far vedere il tuo lavoro personale per far capire in che modo scatti, chi sei e come interpreti il mondo.
  • Non pretendere di avere già il lavoro perfetto.
  • Non trovare scuse alle critiche che ti vengono rivolte. Accettale e valutale con mente aperta, solo così potrai migliorare. Ricordati che la lettura portfolio non deve essere vissuta solo come un momento in cui ottenere conferme positive e complimenti. E’ un momento di scambio e crescita.
  • Non mostrare il tuo lavoro sul tuo sito web. Prepara un pdf o una selezione su un iPad o un laptop, oppure stampa un portfolio. Se usi un device elettronico, assicurati che sia carico!
  • Non insistere durante la lettura per “vendere” il tuo lavoro. Se sarà interessante per il revisore troverà lui il modo di rimanere in contatto con te!
  • Non dimenticare di divertirti. Condividi la tua passione con chi sta guardando il tuo lavoro!

Liberamente tradotto da photopolitic.com

LETTURE PORTFOLIO CON FULVIO BUGANI E PAOLO MARCHETTI

In occasione del workshop Pro-Phtographer abbiamo organizzato anche un pomeriggio dedicato alle Letture Portfolio.
Avrai a tua disposizione 40 minuti, 20 minuti con Fulvio Bugani + 20 minuti con Paolo Marchetti, per poter mostrar loro il tuo lavoro e trarne preziosi consigli personalizzati su come poterlo migliorare.

Le letture sono private e si svolgeranno a partire dalle ore 16.00 fino alle 21.00 presso il nostro studio. E’ necessario prenotare la propria lettura e l’orario di riferimento.
I posti sono limitati e saranno assegnati in ordine di arrivo

Paolo Marchetti

Paolo Marchetti è un fotogiornalista rappresentato dall’agenzia Getty Images.
Prima di approdare alla fotografia ha lavorato per circa 13 anni nel campo cinematografico al fianco di alcuni tra i più autorevoli direttori della fotografia italiani e stranieri. Da qui ha poi approfondito i suoi studi fotogiornalistici concentrandosi su tematiche di taglio politico-antropologico.

Nel 2016 è stato nominato dal concorso internazionale POY come “Photographer of the Year”, mentre nel 2015 è stato premiato al World Press Photo. Oltre a questi importanti riconoscimenti, ha ricevuto numerosi Grant e premi internazionali tra cui: 7 POYi, 6 PDN, 9 NPPA Best of Photojournalism, il Sony Awards, il Leica Photographer Awards, 4 volte il MIFA, il Getty Images for Editorial Photography, l’Alexia Foundation Grant,l’SDN, il Days Japan, per citarne alcuni.

Ad oggi Marchetti ha pubblicato i suoi lavori nei maggiori magazine internazionali tra cui: Time Magazine, Newsweek, New York Times, Vanity Fair, 6MOIS, Sunday Times, British Journal of Photojournalism, Guardian, Geo, Der Spiegel, National Geographic USA, e molti altri.

fulvio bugani fotografo professionista

Fulvio Bugani

Fulvio Bugani è un fotografo professionista freelance con oltre 20 anni di esperienza.
Specializzato in reportage, ha ricevuto diversi riconoscimenti a livello internazionale. Nel 2015 è stato premiato al World Press Photo, uno dei più importanti concorsi di fotogiornalismo a livello mondiale, mentre nel 2016 parte del suo lavoro su Cuba è stato premiato tra i 12 finalisti del prestigioso Leica Oscar Barnack Award.

I suo reportage sono stati pubblicati su importanti riviste internazionali come TIME Lightbox, LFI – Leica Fotografie International e Cuba Debate. Collabora attivamente con diverse associazioni e NGO, tra le quali: Medici Senza Frontiere e Amnesty International, che lo ha voluto come relatore presso seminari sui diritti umani.

Nel 1999 ha fondato lo studio fotografico FOTO IMAGE, per il quale organizza corsi di fotografia, workshop e realizza servizi fotografici.
E’ inoltre socio TAU Visual (Associazione Italiana Fotografi Professionisti) e NPPA (National Press Photographers Association).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Rimani aggiornato su eventi, mostre, viaggi, corsi attività e ricevi sconti personalizzati!