06Nov
By: Daniela Damonte Acceso: novembre 06, 2016 In: fotografie dei corsisti Comments: 0

Abbiamo scelto come fotografa del mese Livia Tassinari, un’altra giovane fotografa che ha iniziato con noi il suo percorso formativo, per farci raccontare il suo progetto fotografico “Saharawi: il coraggio è vivere per la libertà”, iniziato a marzo 2016.

Parlaci del tuo lavoro

“Un proverbio Saharawi dice: “il coraggio è vivere per la libertà”. Sahara occidentale, una lunga striscia di terra nell’africa nord-occidentale, delimita dal Marocco, l’Algeria, la Mauritania e l’oceano Atlantico. Il popolo Saharawi, originariamente popolo nomade, da quasi quarant’anni è stato obbligato ad abbandonare la propria terra d’origine dopo l’occupazione marocchina nel 1975. Cominciano anni di guerriglia tra il Marocco e il Polisario, il fronte armato della R.A.S.D. (Repubblica Araba Democratica Saharawi). Nel 1982 il Marocco inizia la costruzione di un muro della lunghezza di circa 2700, che verrà ultimato nel 1987 con lo ha lo scopo di dividere i dividere i territori occupati dal Marocco dai territori liberati. la battaglia continua fino al 1991 quando avviene il cessate il fuoco con l’intervento dell’Onu con la sua missione Minurso (missione delle nazioni unite per il referendum nel sahara occidentale). Dal 1975 i Sharawi sono costretti a vivere in nei campi profughi, ospiti nell’Hammada algerina, sopravvivendo esclusivamente con gli aiuti umanitari forniti loro dall’Onu e dalle Ong, o come nomadi nel piccolo lembo di deserto, ad est de “il muro della vergogna”, solo con le loro forze fronteggiando le ostilità del “deserto del diavolo” e perseverando in una resistenza pacifica, in attesa di ottenere il referendum per l’indipendenza promessa loro nel 1991. Le foto raccontano la vita del popolo Saharawi sia nei campi profughi che nei territori liberati, un piccolo scorcio nella loro vita di tutti i giorni. Il viaggio è avvenuto nel marzo scorso in collaborazione con il progetto della “rete Tifariti”, una rete di associazioni e Ong che lavorano per migliorare le condizioni di vita della popolazione occupante i territori liberati. In concomitanza con questa missione è scesa in africa anche la delegazione dell’assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna da sempre attiva negli aiuti verso questo popolo.”

Quando è iniziata la tua passione per la fotografia?

“Quando ero piccola mio padre aveva una reflex analogica che non mi era permesso utilizzare perché “avevo le mani troppo piccole mi sarebbe potuta cadere”, ho sempre desiderato poter toccare e usare quello strano oggetto che era in grado di catturare e congelare per sempre le immagini che vedevo. Dalle usa e getta dell’adolescenza alla prima “compattina” digitale come regalo di compleanno, compagna di avventure nei giretti solitari in bicicletta nella campagna centese, in fine la reflex, dopo mesi e mesi di risparmi e l’incontro del tutto casuale con il vecchio negozio di fotografia di Fulvio (Bugani n.d.r.) in via Irnerio. Dopo il corso di base la fotografia ha cambiato sapore, è cominciata a diventare qualcosa di più che un semplice immortalare un’immagine.”

Cos'è per te la fotografia?

“La fotografia è la possibilità di raccontare storie senza usare parole. Cogliere il senso profondo di un momento e renderlo visibile a tutti in un immagine. Poter rendere più immediate e d’impatto situazioni che altrimenti non verrebbero considerate, dare voce a chi voce potrebbe non avere.”

Galleria fotografica

Quali corsi di fotografia hai frequentato presso Foto Image?

“La mia formazione fotografica viene interamente da Foto Image, ho cominciato con il corso di base per poi proseguire con quello avanzato, di Lightroom, di reportage, di bianco e nero e… me ne mancano ancora altri da fare!”

Lasciaci un commento su di noi!

“La grandissima professionalità e la competenza, ma soprattutto la passione degli insegnati, come Fulvio Bugani, fa sì che i corsi di Foto Image risultino coinvolgenti e divertenti, oltre che estremamente istruttivi. La disponibilità e l’umanità dell’intero staff non può far altro che farti amare la fotografia e invogliarti a proseguire il cammino. Le iniziative dei Talks fotografici sono un ottimo approfondimento per conoscere e arricchire la propria cultura fotografica. Consiglio vivamente a chiunque sia interessato a intraprendere questa strada di affidarsi a Foto Image: grandi professionisti e grandi persone.”

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Rimani aggiornato su eventi, mostre, viaggi, corsi attività e ricevi sconti personalizzati!